Modifiche ai requisiti per il Reddito di Inclusione

Stampa

REICon la Circolare n.57 del 28 maggio 2018 sono state illustrate le modifiche apportate dalla legge di bilancio 2018 alla disciplina del Reddito di inclusione (REI). In particolare, a seguito dei chiarimenti forniti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stato precisato che l’abrogazione di tutti i requisiti familiari (presenza di un minorenne, di una persona disabile, di una donna in gravidanza, di un disoccupato ultra 55enne) opererà a partire dalle domande presentate dal 1° giugno 2018.

Al riguardo si sottolinea che il nucleo familiare di riferimento per il calcolo dell'ISEE non coincide necessariamente con la famiglia anagrafica. Salvo casi particolari, la normativa ISEE prevede infatti che i coniugi fanno parte dello stesso nucleo anche se con diversa residenza anagrafica; i figli minori di 18 anni fanno parte del nucleo del genitore con il quale convivono; i figli maggiorenni, se non sono coniugati e non hanno figli, fanno parte del nucleo familiare dei genitori anche se non conviventi, se risultano a loro carico ai fini Irpef. A tal fine si chiarisce che sono considerati fiscalmente a carico se hanno redditi non superiori alla soglia di euro 2840,51 al lordo degli oneri deducibili.

Le domande con data di presentazione pari o successiva al 1° giugno 2018 verranno quindi istruite senza la verifica dei requisiti familiari. Per ulteriori informazioni sarà possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune negli orari di apertura al pubblico:

informativa e domanda