Corsi di judo gratuiti per minori in stato di disagio

Stampa

Sport Village Judo Club MonteranoDopo l'iniziativa a favore delle donne con il corso gratuito di difesa personale, partito a ottobre in collaborazione con l’associazione “Amore è Rispetto”, arriva una nuova proposta dell’associazione sportiva Sport Village Judo Club Monterano, questa volta in collaborazione con il Comune di Canale. Si tratta di corsi di judo per minori in stato di disagio socio-economico-familiare, che si terranno presso il centro sportivo di Via Scacciaturchi, interamente gratuiti per ragazzi indicati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Canale.

“Riteniamo che lo sport – afferma il presidente dello Sport Village Judo Club, Alessandro Maisano – e in particolare il judo, possa essere un’ottima occasione educativa e di alleviamento del disagio specifico che, in particolare quello economico, spesso non permette ai giovani di praticare uno sport e quindi sviluppare una sana e corretta socialità nei rapporti con il prossimo.”

“Dopo il successo con cui è stato accolto il corso gratuito di difesa personale per le donne – conferma l’assessora ai Servizi Sociali di Canale Monterano, Vilma Piccioni – lo Sport Village Judo Club propone ai cittadini di Canale e Montevirginio un’altra lodevole iniziativa. Stavolta rivolta ai ragazzi con disagio socio-economico-familiare. Le segnalazioni saranno effettuate dall’Ufficio Servizi Sociali con assoluta discrezione e i ragazzi segnalati saranno inseriti nei normali corsi di judo per non creare discriminazioni tra i ragazzi che frequenteranno le lezioni.”

“Le iniziative dello Sport Village Judo Club Monterano – conclude il sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli – confermano come la scelta di affidare la sala polivalente delle Olmate a questa associazione si sia rivelata giusta. In pochi mesi l’area è stata riqualificata e messa spesso a disposizione di attività sociali come il Grest, il tradizionale pranzo natalizio con gli anziani, il corso di difesa femminile e ora i corsi di judo gratuiti. È il modello canalese, spesso non ben compreso da chi non lo conosce, che porta a rinvestire sul territorio e sui cittadini le attività delle associazioni locali. Una ricaduta che non è solo economica, ma che attiene al nostro modo di essere comunità solidale e unita”.

Le famiglie interessate ai corsi gratuiti di judo per ragazzi potranno contattare l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Canale entro il 31 ottobre.