Tributi locali

 

Attraverso la sezione Servizi per il Cittadino, si potrà effettuare il pagamento on-line di tutti i tributi a carico del contribuente mediante la piattaforma pagoPA.
Scadenze tributi 2022
01/10/2022 TA.RI. - 2ª rata
01/12/2022 TA.RI. - 3ª rata
Si raccomanda ai cittadini di utilizzare solo ed esclusivamente i canali ufficiali per il pagamento degli avvisi PagoPA, al fine di un corretto riscontro degli stessi.

I contribuenti possono conoscere tutte le informazioni sui propri immobili tramite il servizio telematico dell'Agenzia delle Entrate Fisconline. E' infatti possibile effettuare gratuitamente ispezioni ipotecarie e visure catastali dei propri beni (immobili e terreni).

Con il decreto del MEF, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 18 del 23 gennaio 2014, è stato reso operativo il meccanismo che consente di compensare i crediti maturati al 31 dicembre 2012 nei confronti delle pubbliche amministrazioni (stato, enti pubblici nazionali, regioni e province autonome, enti locali e servizio sanitario nazionale) per somministrazioni, forniture, appalti e prestazioni professionali con i debiti da accertamento tributario (art.1, comma1, lettera a e j).
Ricordiamo comunque che i debiti fiscali relativi ai principali tributi locali (ICI, IMU, Tarsu, Tares, Tosap e l'imposta sulla pubblicità) non possono essere compensati con i crediti commerciali verso le pubbliche amministrazioni. E' invece compensabile l'addizionale comunale (e regionale) all’Irpef.